L' architettura

Header Content Region

Insert text, image or banner ads here, or just delete this text and leave this area blank!

small portfolio1 small portfolio2 small portfolio3 small portfolio4
themed object
Isa De Luca - Giuseppe Faccanoni

get in touch

Giuseppe Sommaruga

L' architettura di Giuseppe Sommaruga

Che cosa rappresenta dunque l' architettura di Giuseppe Sommaruga? Senza alcun dubbio il Liberty italiano.Il Liberty Lombardo trova in quest 'architetto una delle espressioni piu' complete (Palazzo Castiglione 1903), nella trascrizione simbolica dell' impianto volumetrico, nell' uso dei materiali, negli elementi decorativi, dove il bugnato conferisce un significato plastico particolare alla superficie, rimandando, con estrema libertà e attualizzazione, anche ad elementi di tradizione storica, rivissuti con una grande carica espressiva. Ma l' architetto e' anche caso singolare dell'invenzione di uno stile autonomo, cui la complessa cultura d' ascendenza internazionale non toglie peculiarità del tutto indipendenti. Sommaruga era ben consapevole della concezione portante di tutta l 'idea modernista, il primo elementare nucleo ispirativo. Nelle parole dei critici non mancano riferimenti a precisi stili storici citati come fonti ispiratrici del fare architettonico di Sommaruga. Al Barocco, dai cui modelli l'architetto avrebbe compreso come "lo scopo primo di ogni architettura è quella di esprimersi con un poderoso gioco di masse" ( evidenziabili in talune disposizioni planimetriche come quelle dell'Hotel Tre Croci o del vicino Ristorante che rappresentano senza dubbio l' esito più maturo della spazialità sommarughiana). Al Romanico, dai cui maestri avrebbe assunto la capacità di distribuire sapientemente la decorazione. A ben vedere, la tradizione ha giocato effettivamente un ruolo importantenella formazione del Sommaruga. Pur nell' abito di una cultura architettonica ancora fortemente provinciale e vincolata a tipologie di impianto ottocentesco, Sommaruga raggiunse un risultato di notevole robustezza espressiva, come già detto, nel Palazzo Castiglioni in corso Venezia a Milano, il cui involucro appare letteralmente "svuotato", e alterato nei tradizionali rapporti di pieni e di vuoti, dal grande atrio multipiano dove si snoda la scalinata. Il tema del rapporto dialettico architettura - scultura con E. Bazzaro e A. Pirovano è quasi come una sigla personale, come i celebri inserti con i putti disseminati su ville e tombe. Nel disegno di ferro battuto (A. Mazzucotelli) si vede l' asciutta essenzialità lineare dell' impianto di sostegno e il continuo avvolgersi in tensione del prediletto motivo nastriforme. L'elemento floreale è la terza nota d' accordo, non germinando dal binomio di base, ma intrecciato ad esso e talora quasi sovrapposto. Nello scritto di Monneret de Villard, che fa da prefazione al volume dedicato all' architettura di Giuseppe Sommaruga, si puo' leggere:
" L' Italia si è mossa in ritardo nell' allinearsi ai fermenti dell' Art Nouveau, ma benchè ultima ha saputo, con quell' impeto e quello slancio che e' tutto proprio del sangue latino, conquistare uno dei primi posti e, fra gli artisti che piu' hanno contribuito alla vittoria, un posto principalissimo deve avere Giuseppe Sommaruga". 

slide up button